di  -  giovedì 22 novembre 2007

Mobiel advCresce sempre di più la pubblicità su cellulari e dispositivi mobili in generale. Nel periodo Aprile-Settembre 2007, infatti, c’è stata una crescita di ben il 34%.

Secondo Nextplora, società che ha realizzato l’indagine, i soggetti più interessati al fenomeno sarebbero gli uomini (57%), nella fascia di età 35-44 anni (32%), localizzati nel nord-ovest (30%) e sud-isole (30%).

E’ indubbio che la pubblicità su mobile stia crescendo, anche grazie alla sempre maggiore diffusione di cellulari evoluti che consentono forme pubblicitarie più evolute del semplice SMS pubblicitario. Oggi è possibile raggiungere sempre più destinatari con MMS colorati e multimediali oppure mediante banner e altre creatività nei siti wap, anch’essi sempre più visitati.

Personalmente però devo dire che resto sempre molto scettico quando si parla di pubblicità su mobile. Almeno per quanto mi riguarda sono decisamente molto infastidito quando ricevo un SMS o MMS a contenuto pubblicitario di cui, nel 95% dei casi, non leggo neppure il contenuto. Lo cancello appena mi accorgo che si tratta di pubblicità.

Discorso diverso va fatto per la pubblicità sui siti wap che in parte richiama le dinamiche già note dei banner su web, anche se qui c’è il problema del costo di navigazione e in ogni caso questo tipo di pubblicità, almeno per ora, non è quella che fa da padrona nel mobile. Al momento, infatti, sono SMS ed MMS ad essere il vettore preferito del mobile advertising.

Ciò che è davvero innovativo è secondo me il bluetooth marketing che attraverso delle postazioni fisiche, a seconda della posizione in cui ci troviamo, ci invia tramite bluetooh una canzone, suoneria, immagine, ecc. che noi possiamo preventivamente scegliere di ricevere o no. A Milano nella stazione metropolitana Duomo (MM1) l’edicola presente in loco invia via MMS le copertine delle riviste più vendute, sottoforma di gif animata. Io la trovo un’iniziativa simpatica, perchè lascia al consumatore la scelta se ricevere o no il contenuto pubblicitairo.

Io ritengo che il cellulare sia qualcosa di privato e personale, ricevere un SMS o MMS pubblicitario fa suonare/vibrare il cellulare e, dato che non sappiamo dal suono che messaggio sia, andiamo a prendere il telefono, magari proprio nel momento meno indicato, per poi restare delusi: non è la nostra fidanzata, ma una seccante pubblicità. Non credete che tutto ciò sia controproducente? Innervosire il consumatore non mi pare sia un’abile strategia di marketing.

Voi cosa ne pensate? Su di voi sortisce effetto la pubblicità su cellulare?

3 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Paolo
     scrive: 

    AArgh che fastidio! Ci tocca lo SPAM anche sul cell! Personalmente becco almeno un sms/mms pubblicitario al giorno che mi infastidisce oltremodo (curiosamente il battage è cominciato dopo l’abolizione dei costi di ricarica…mmmh furbetti i tizi eh?).

    Spero facciano una legge antispam al più presto assieme ad una class action lawsuit bella grossa, purtroppo sta accadendo una cosa simile anche nei videogiochi e ciò mi preoccupa alquanto, purtroppo il cell moltissimi lo usano per lavoro e venire infastiditi non mi sembra un’ottima idea di marketing…

  • # 2
    Tudhalyas
     scrive: 

    Personalmente ricevo almeno un MMS pubblicitario al giorno (ma la media è di circa 2 messaggi quotidiani), che cestino subito. La cosa è davvero seccante, e sono d’accordo con Francesco quando dice che questo modo di agire è controproducente per il marketing di un’azienda, qualunque essa sia.

  • # 3
    Ilruz
     scrive: 

    Niente mi fa piu’ imbestialire di un SMS pubblicitario, che mi fa suonare il cellulare aziendale durante la notte, cellulare che devo tenere acceso per le emergenze. Ti svegli di notte, per andare a leggere che tal dei tali ha un nuovo servizio, etc.

    Il cellulare per me e’ un oggetto di lavoro: non e’ facile che accada, ma se percaso la memoria degli SMS si saturasse di spam, e non riuscissi a ricevere un segnale di incendio? potrei fare causa a tutti gli spammer?

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.