di  -  martedì 20 novembre 2007

Capitan AmericaCon una mossa che ha il sapore del realismo politico, EFF, la fondazione americana supporter per eccellenza delle libertà digitali, ha deciso di costituire un fondo per reclutare degli esperti a difesa di chi è accusato dalla RIAA – almeno di coloro che rifiutano di “accordarsi bonariamente” per il pagamento di qualche migliaio di dollari.

Sfortunatamente, non tutti fra le schiere di ottantenni, madri di famiglia digiune d’informatica e minorenni americani, potranno avvantaggiarsi di questa tutela: solo i casi più importanti, quelli che rischiano di sconvolgere – a vantaggio dell’accusa – le leggi sul copyright, otterranno il patrocinato degli esperti EFF.
Il passo avanti è comunque notevolissimo, se si considera che finora solo l’accusa ha potuto permettersi di nominare esperti.
Chi volesse contribuire a mettere cittadini americani imbelli al sicuro da “proposte che non si possono rifiutare”, può farlo qui .
Per approfondimenti invece, cliccate pure qui .

Fonte: L’Inq

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.