di  -  lunedì 22 dicembre 2008

WiiIl 2008 è stato l’anno del Wii ma anche un buon anno nell’Industry in generale, sicuramente dal punto di vista qualitativo, con ottimi titoli, sia a livello tecnologico sia a livello più giocoso, rilasciati su varie piattaforme. Saltano subito alla mente Uncharted e Little Big Planet su PS3, Gears Of War 2 e Fable 2 su 360, Fallout 3 e Far Cry 2 multipiattaforma, per non dimenticare l’incredibile successo commerciale di Nintendo con Wii e DS. Dal punto di vista puramente finanziario, il mercato dei videogiochi non sembra risentire granché della crisi economica globale: ho letto diverse spiegazioni, la più plausibile a mio avviso afferma che in tempi di magra i videogiochi sono visti come una forma di intrattenimento piuttosto economica, quindi preferibile. Non mi addentro in questo campo per me minatissimo, ma sarei felice di ascoltare il parere di chi è ferrato in materia.

Il 2009 vedrà il rinvigorirsi della guerra commerciale fra Sony e Microsoft per la seconda posizione nel mercato delle console casalinghe di nuova generazione a colpi di tagli di prezzo e titoli in esclusiva: a Febbraio per Sony arriverà il fenomeno di marketing rappresentato da Killzone 2. Microsoft non sembra avere frecce particolarmente pregiate per il prossimo anno, quindi punterà dritto al mercato di massa con prezzo aggressivo e giochi piu’ adatti ad un pubblico “casalingo”: Lips contro Sing Star a colpi di microfono e Karaoke.

Dal punto di vista puramente tecnologico vedo arrivare la seconda iterazione sugli engine che hanno mosso i titoli usciti fino ad oggi: Gears Of War 2 è il primo esempio, a seguire tutti gli altri. Uncharted 2 già annunciato, Fable 3? Altri GTA all’orizzonte? Seconda iterazione vuol dire avere imparato dagli inevitabili errori commessi al primo ciclo di sviluppo, mettere le mani al codice senza troppi stravolgimenti, ottimizzarlo, ripulirlo: in sintesi produrre un engine più snello, versatile e di migliore qualità per piattaforme che si conoscono meglio. E’ la natura dello sviluppo software.

Ma nel 2009 vedo anche cambiamenti nelle metodologie di sviluppo: un numero sempre maggiore di team si sta avvicinando timorosamente a metodologie agili, testing, con più attenzione alla qualità del codice, miglior uso della produttività del team di sviluppo. Il risultato di questo cambiamento si vedrà solo fra un paio di anni quando il ciclo di sviluppo dei titoli iniziati oggi sarà concluso, ma già oggi posso prevedere titoli meglio rifiniti, meno bug (che hanno pesantemente afflito produzioni del calibro di Fable 2 e Gears Of War 2), il vero problema evidenziato dal 2008.

E… magari… qualche brutta sorpresa per chi ama giocare solo su PC.

11 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Massimo
     scrive: 

    E’ vero che internet e alcuni tipi di videogiochi sono una forma di svago MOLTO più economica… prendiamo un MMORPG, l’esempio più costoso. World of Warcraft si paga 13 euro ogni mese: con 13 euro mi pago il cinema una sera con popcorn e coca. Invece WoW mi tiene occupato un mese intero… e lo stesso vale per Internet: quello che costa la conn in un mese ti basta per farti una pizza una sera. Non c’è proprio paragone.
    Un buon titolo come GTA o CoD ti tiene allegro settimane… per non parlare di adventure o giochi di strategia. Si può fare semmai l’obiezione che non siano occasioni di socialità come l’uscire con gli amici, ed è vero: ma questo è un altro campo. Sul piano economico, i videogame hanno pochi rivali. Soprattutto se uno prende l’abitudine di comprare titoli di un paio d’anni, che escono in allegato o a basso prezzo :-)

  • # 2
    Ale.
     scrive: 

    “E… magari… qualche brutta sorpresa per chi ama giocare solo su PC.” … beh Dawn of War II … Diablo III … Starcraft 2 … Half Life 2: Episode 3 … proprio brutte sorprese non direi …

  • # 3
    fedruw
     scrive: 

    Spero vivamente che le brutte sorprese per chi preferisce giocare al pc nn si traducano in realtà…

    Solo per far incanalare fiumi di denaro in un’altra direzione poichè le console seppur vantaggiose, si stanno trasformando in pseudo-pc con un costo sempre più paragonabile a quello di pc di fascia medio – alta (console + tv al plasma + gadget hardware + giochi da 60-80€)…

  • # 4
    David
     scrive: 

    Console: 230€ (che in 3 anni di vita media -breve- della console sono: 6,3€ al mese)
    Tv 22″ (Samsung 220hd): 280€ (7,7€ al mese per 3 anni)
    Pad aggiuntivo (che su pc non è possibile): 40€ (1,1€ al mese per 3 anni)

    Totale: 550€ (15€ al mese per 3 anni)

    Per i giochi: costano uguale su pc, se li scarichi su pc li puoi scaricare pure su console, la differenza non esiste.
    Il fatto è che si associa console a schermo fullHD da 42″, ma non è assolutamente necessario, o almeno è necessario quanto avere un 42″ fullHD per giocare con PC.

    Io pago ogni mese 13€ per World of Warcraft e li pago proprio volentieri, c’è che paga 4.30€ al giorno di sigarette e in cambio ha un polmone bucato, io con WoW ho pure affinato l’inglese.

    Se ci pensate sono ben pochi gli svaghi che si pagano meno dei videogame, la palestra sta dai 40€ agli 80€ al mese, il cinema sono 7,5€ a film, in discoteca con meno di 20€ non ci entri.

  • # 5
    battagliacom
     scrive: 

    @david
    i giochi per console costano un po di più di quelli per PC. Perchè i porduttori dei giochi devono pagare dei soldi alle aziende prodruttrici delle console.
    quindi il prezzo lievita di 5-10€

  • # 6
    Cristiano
     scrive: 

    Concordo con Ale. … Dagli screenshot e dai video Diablo 3 sembra a dir poco ORGASMICO… e le console al 99% non lo vedranno MAI quel gioiellino :)

    Certo, di contro le console hanno ad esempio Street Fighter II HD Remix (o come cacchio è il titolo esatto) che a dire il vero mi intriga assai…

    Però in linea generale è vero, le software house ormai puntano sulle console, il pc è un’optional…

  • # 7
    Alessandro Monopoli
     scrive: 

    Fek, non dovevi scriverla quell’ultima frase :D Di colpo non importa quello che scrivi, conta solo quella.

    Lo sai che qui ci sono solamente talebani del PC, non aizzarli, altrimenti lo sai come va a finire.

  • # 8
    Agramante
     scrive: 

    concordo anche io con Ale.
    Aggiungo a Diablo 3, Starcraft 2, e gli altri citati da lui, anche EMPIRE:total war e MAFIA 2 (altre esclusive pc).

    Direi che il pc nn se la passa affatto male, è da sempre che fanboy di ogni età pronosticano profeticamente che il pc è destinato a “morire” nel mercato gaming, ma le conversioni da console continuano a esserci, e le esclusive non mancano mai…
    Senza dimenticare che TUTTI i giochi di strategia (di qualsiasi sottogenere) e TUTTI i MMORPG sono prerogativa PC ed esclusiva dello stesso.

    Alla fine io credo proprio che il pc continuerà sempre ad esistere in questo mercato…
    Guardando i dati di sony, che fino alla fine del 2008 ha venduto la sua console pareggiando i conti produzione-vendita (quindi non guadagnando niente), direi che il pc se la passa fin troppo bene…

  • # 9
    SQUALL92
     scrive: 

    Daltronde nessuna console si puo’ paragonare come potenza, al pc… cioe’ non so se mi spiego ma il pc e’ una macchina che puo’ essere migliorata con il tempo mentre le console sono quelle, hanno quella potenza, e con quella rimarranno (anche se devo dire che 360 lo regge bene un confronto diretto con un pc di fascia alta)

  • # 10
    Lostboi
     scrive: 

    Credo che molti giochi degli anni 80/90 portino tanta nostalgia nei 30enni di oggi, perchè hanno rappresentato il loro ingresso nel mondo videoludico; ricordo ancora i pomeriggi passati con i compagni delle elementari a giocare a BubbleBubble su C64 o AlteredBeast sul Sega MS.
    Ma a ben vedere le stesse emozioni le provano i bambini di oggi a giocare a Mario Kart o Dragonball.
    I costi dei VG oggi impongono rigidi studi di fattibilità e di marketing ma capolavori di non sense ed ironia, credo ci siano ancora qua e la .. avete presente Rayman Ravid Rabbits o Postal2??

  • # 11
    SQUALL92
     scrive: 

    crash bandicoot… ho detto tutto, snif sono commosso!

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.