di  -  martedì 16 dicembre 2008

Brick & mortarIn Videodrome – ai confini del video, oggi faremo alcune considerazioni riguardo ai costi di distribuzione dei film in alta definizione.

Dopo aver parlato di Hulu, Youtube ed altri servizi di streaming di pellicole online, e degli accordi presi con le maggiori case di produzione cinematografica, oggi cercheremo di analizzare un fenomeno del tutto simile a quello precedentemente visto del mondo della distribuzione musicale: l’alto prezzo dei supporti classici (Blu-ray) e la scarsa disponibilità di titoli per l’acquisto online via download.

I film più recenti e soprattutto quelli che sbancano i botteghini risultano, stranamente, quasi nella loro totalità non sono disponibili tra i vari servizi di download film HD. Sembra quasi che gli Studios americani stiano cercando di proteggere il loro business derivante dalla vendita di film su supporto fisco classico come il blu-ray; esattamente come la politica adottata anni fa dalle maggiori case discografiche, che per lungo tempo si sono battute in difesa dei CD.

Nonostante accordi presi con colossi dell’informatica come Apple, e solo per alcuni paesi, le case di produzione stanno decisamente prendendo tempo per decidere come affrontare il processo di distribuzione dei loro migliori e nuovi titoli e, incredibilmente, come è facile notare effettuando una veloce ricerca online, tra i dischi blu-ray più venduti (la top ten per intenderci) solamente pochi, se non nessuno, sono disponibili al download o streaming in alta definizione (Iron Man si trova…). I film disponibili per il download, nonostante la confusione generale sull’argomento, sono ancora pochissimi.

Questo sistema di protezione di vecchi modelli di business vede una continuità dal passaggio dal DVD al Blu-ray; una strategia di mercato non sostenibile, i prezzi si mantengono sempre molto alti, arrivando a chiedere, nonostante sconti online o pre-post natalizi, intorno ai 30 euro per un film blu-ray “appena uscito”.

Inoltre, sempre eseguendo un rapido controllo in internet, è possibile constatare che tutti i film distribuiti in blu-ray sono, come prevedibile, immediatamente disponibili per la condivisione peer-to-peer, torrent, anche settimane prima dell’uscita ufficiale. Chiaramente in bassa risoluzione, un film HD, anche se compresso può pesare dai 5 ai 10 Giga, senza calcolare i contenuti extra presenti nel disco blu-ray.

Sembra però che per il 2009 i maggiori problemi (legati a guadagni e pirateria) per le case di produzione, non deriveranno dai torrent ma, secondo quanto dichiarato dal gruppo Forrester Research, da web sites, già popolarissimi, come megavideo.com oppure watch-movies-net.

E lo stesso accade, anche se in misura minore, con i canali televisivi e la distribuzione/trasmissione online.

Per anni le case discografiche si sono battute senza tregua in difesa del supporto CD e dei diritti d’autore, il tutto in netto contrasto con il progresso tecnologico. In un mondo dove tutti iniziavano a scoprire l’ebbrezza dell’utilizzo di eMule (e similari) e degli mp3 scaricati gratuitamente (ed illegalmente).

Solo con il passare del tempo abbiamo potuto assistere alla sistematica chiusura di negozi di dischi e, soprattutto in America, all’incremento delle vendite via Download che, recentemente, come dichiarato dalla Atlantic Records, hanno superato quelle dei vecchi CD.

Allo stesso modo, a prezzi ragionevoli, in futuro le vendite di film HD via download potrebbero tranquillamente sorpassare quelle dei dischi blu-ray. Anche, magari, con servizi di fast-download o streaming full HD.

17 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Francesco
     scrive: 

    totale dissacordo ho comprato l’ultimo batman in bd, dentro ci trovi il codice per scaricarlo in formato digitale(prottetto DRM) sia per pc che per player portatili e sono veramente soddisfatto. per il prezzo i dvd sono stato per un periodo molto più lungo dei bd ad un presso intorno ai 40/50€ ora i bd da 30€ sono pochissimi, la spesa è tra 19€ e 25€(come l’ultimo batman).

  • # 2
    stefano odorico (Autore del post)
     scrive: 

    Diciamo tra i 25 e i 30 euro.

  • # 3
    Marco
     scrive: 

    Io vivo a londra e i bluay costano intorno alle 12 sterline quando sono in offerta
    Se andate su siti tipo http://hmv.com/hmvweb/home.do potete vedere le offerte.

    Diciamo 15 sterline e’ una media.

  • # 4
    goldorak
     scrive: 

    In italia i prezzi sono alti, senza considerare che occorre una tv full hd (minimo 50 pollici) per godere in pieno di quello che il blu-ray e’ in grado di offrire. E ovviamente serve anche un lettore blu-ray. Quindi facciamo le somme, 1500€ di tv + 400 € di lettore (bd-live) + 25 € in media a disco sono una spesa “irrisoria” quando trovi i dvd a 5 €, li si possono upscalare senza problemi e fattore da non trascurare possono farne il trascoding come e dove mi pare senza pagarci un’altro € bucato. E i dvd funzionano senza problemi su tutti i tv crt, le tv lcd e plasma e si vedono ancora da dio su schermi non superiore ai 42-50 pollici. Per finire la gente non butta via una o piu’ tv solo perche’ e’ arrivato il blu-ray, anche le famiglie seguono un “ciclo di upgrade” molto lento.

    Ps: non dico che non ci siano differenza audio video tra il dvd ed il blu-ray perche’ ovviamente non e’ cosi’, ma quanti sig. rossi possono giustificare un esborso di 2000 € per vedere ne piu’ ne meno quello che vedi in dvd ?

  • # 5
    Rorschack
     scrive: 

    Sono molto pessimista sull’abbassamento dei prezzi dei BR-DVD e delle alte fonti di fruizione di film HD, almeno in Italia, per la seguente ragione: sul nostro territorio sembra esistere una sorta di cartello non solo tra i produttori ma anche tra i distributori, al semplice scopo di mantenere artificiosamente elevati i prezzi dei film su DVD (a maggior ragione su Blue Ray!!!). Mi prende una sorta di rabbia incomtenibile quando su siti esteri vedo DVD (… e giochi per PC)calare di prezzo vertiginosamente alcuni mesi dopo la loro uscita; qui in Italia, invece, film anche stravecchi mantengono prezzi schifosamente elevati. Un esempio: la serie Friends, che solo adesso (e solo in certi negozi tipo Media World) sembra essersi ridotta di prezzo… fino a pochissimi mesi fa all’estero la tiravano dietro mentre in Italia ogni stagione costava sui 60 euro (soprattutto i DVD dalla sesta stagione in poi che, guarda caso, non erano disponibili all’estero con il doppiaggio italiano).
    Non posso negare che accolgo con grande soddisfazione i dati sulla pirateria (scusate la franchezza): tutte queste strategie di infimo livello per tenere artificiosamente alti i prezzi non fanno che indurre negli utenti la “Sindrome di Robin Hood” (non mi sento colpevole quando scarico un film pirata in quanto quest’ultimo in commercio è proposto ad un prezzo vergognosamente alto)

  • # 6
    Agramante
     scrive: 

    @goldorak:

    ma dove vivi? 5 anni fa oppure in un paesino sperduto dell’entroterra abruzzese?
    Scusa, prima di tutto un lettore BD non costa 400 EURO. Ovvio che ce ne sono anche da 400€, ma un ottimo lettore ne viene 250, AD ESAGERARE. Diciamo che con 150€ ci si prende un lettore bd (quelli integrati x i pc costano 100).
    Seconda cosa:
    50” per vederselo?? ma quando mai? ci sono televisori hd ready da 40, o anche 30, e vanno benissimo. E i monitor per il PC hd ready sono da 24”.
    Un Blue ray ipoteticamente puoi godertelo anche su un 17 pollici, semplicemente perchè sarà maggiore la quantità di pixel che visualizzerai rispetto ad un normale DVD, INDIPENDENTEMENTE dalla grandezza del monitor.
    Ovvio che se vuoi una definizione alta prendi 50 pollici, ma a quel punto se la vuoi ancora più alta prenditi un proiettore, un sistema 7.1 o fatti un cinema in casa, che ragionamento è.
    Oltre a ciò, molte famiglie hanno già tv hd (sono in commercio da tanto eh), e non è necessario rifarsi l’impianto da zero.

  • # 7
    ax
     scrive: 

    Comunque i monitor 24″ sono praticamente tutti full hd, magari 1080i ma comunque full…

  • # 8
    Ultra HD » Blu-ray come i CD: a quando la possibilità di avere film HD a prezzi… - Oltre l'Alta Definizione
     scrive: 

    […] Guarda Originale:  Blu-ray come i CD: a quando la possibilità di avere film HD a prezzi… […]

  • # 9
    Kino
     scrive: 

    @Agramante
    Credo che intendesse dire che per godere realmente della differenza rispetto al DVD serve uno schermo di grandi dimensioni.. su un 17″ non la apprezzi la differenza tra un bluray e un dvd, e probabilmente su un 24 la differenza la vedi pure, ma non è tale da giustificare comunque la differenza di spesa.

    I bluray per ora resteranno oggetti da tecnomani e cultori, perché diciamocelo, chi se non un appassionato di tecnologia o di cinema si metterebbe a farsi tanti problemi quando tuttosommato i dvd vanno benone e, soprattutto, quando l’utente medio non ha un impianto in grado di rendere giustizia al supporto? (non so come siano le cose dalle altre parti.. ma tra casa mia e quella dei miei amici non c’è un cane che abbia un televisore full hd, al più usiamo schermi da PC con risoluzioni dignitose)

    E poi c’è un piccolo particolare che frena la diffusione dei film in alta definizione via internet: è stato giustamente detto che un film HD, anche compresso, può benissimo occupare più di 10gb (e d’altra parte la risoluzione vuol dire poco.. posso anche comprimere un film in 1080p per farlo stare su 1gb, però quando lo andrò a vedere si vedrà peggio del dvd-rip della stessa dimensione per via della compressione oscena. Non ditemi che un film compresso in 5gb di spazio si vede come uno che su bluray ne prende 40 perchè non ci credo): avete idea di che connessioni servano per fare uno streaming o anche solo un download in tempi decenti? Ok dai, diciamo che in italia siamo poveracci e ma che all’estero le cose son diverse (manco tanto vero in realtà, informatevi sulle connessioni medie e non su quelle al top dei vari paesi): avete idea dei costi a livello di server per gestire una mole di traffico simile? una cosa è un mp3 che pesa 10mb, una cosa è un film che pesa 10-20gb.

    I bluray si diffonderanno con il tempo, così com’è stato per i dvd… la vendita di film online si diffonderà quando ci saranno le adeguate basi tecniche e la cosa diventerà profittevole per le case cinematografiche. È vero che ci piace pensarli come idioti retrogradi, ma alla fin fine non temete che pensano al guadagno e hanno i loro modi di informarsi: quando gli converrà comincieranno con la distribuzione online
    Al solito.. imho

  • # 10
    Federico
     scrive: 

    Che poi ad essere onesti spesso nemmeno i dvd sono “sfruttati” a dovere.

    Ho comprato di recente un tv lcd full hd da sostituire al mio vecchio (5-6 anni) tubo catodico da 32” sul quale avevo visto per anni i dvd (un lettore di fascia medio alta, collegato però in scart per colpa della tv che non aveva altri ingressi).

    Bene, dopo avere testato un film sul dvd ho provato per sfizio a vederlo sulla xbox360 che è collegato via compenente e….TUTTO UN ALTRO MONDO, veramente non ci credevo sembrava un filmato in HD (ne ho visti parecchi sul mio monitor fullhd del pc) mentre era un normalissimo 576p, non era nemmeno upscalato.

    Sono rimasto allibito, di primo impatto ero sicuro fosse upscalato perchè la qualità era pari a molti video HD dimostrativi che si vedono nei centri commerciali, però poi mi sono reso conto della verità…cioè che ad oggi già un DVD non è sfruttato dal 90% delle persone, figuratevi un BD!

  • # 11
    solitogoldorak
     scrive: 

    @Agramante
    lascia perdere goldorak..ha una mentalità aperta quanto quella di un kamikaze islamico..in diverse discussioni sosteneva le sue idee anche se gli veniva dimostrato che erano sbagliate,non farci caso.

  • # 12
    Baran
     scrive: 

    No… un momento… chi mi spiega l’immagine coi mattoni?

  • # 13
    Massimo
     scrive: 

    @federico:
    Non ho capito molto bene. COn il dvd in SCART sul full HD si vede male, con la 360 via componetn (ma non è la stessa cosa della scart: due audio più un video?) lo vedi meglio?
    [ Oppure per component intendi segnali separati, quindi più di un cavo per il solo video?
    Scusa ma sono io prob che faccio confusione. ]

    Cmq l’HD è ben altra cosa: dovresti provare con una vera sorgente HD.
    Ma la cosa strana è che ho sentito su altro forum di due smanettoni che hanno rippato su dvd un HD. Si vedeva meglio il rippato dell’originale! Due persone diverse ed abbastanza skillate. Prob problemi di upscaling ma .. mi ha lasciato perplesso ‘sta cosa!

  • # 14
    Federico
     scrive: 

    Per component intendo proprio il component, quello con i 3 spinotti per il video piu l’audio, non il composito che ha i 3 rca (2 audio 1 video).

    Oggi ho attaccato il pc in vga a 1360xquellocheè e ho visto dei filmati a 720p e sicuramente è notevole MA non è un abisso rispetto a SW:ep3 visto con l’xbox (che ripeto, via component non fa neanche l’upscaling).

    Non volevo discutere sulla differenza di qualità di sorgenti sd o hd, sul fatto che un bd sia un altro pianeta rispetto al dvd non ci piove…quanto più che altro sul fatto che già ora quelli che apprezzano un dvd appieno sono ben pochi!

  • # 15
    alesadex
     scrive: 

    perchè federico non provi a guardarti un film dvd con la xbox 360 sulla tv lcd in hdmi…sottolinerei che non tutti i dvd si vedono allo stesso modo.per esempio io ho il film:”mi presenti i tuoi?” e ti assicuro che la qualità in 1080i è eccezzionale…tale da dire:”come può vedersi meglio di così in un tv 26 pollici??prova..

  • # 16
    alesadex
     scrive: 

    aggiungo però che se non si ha un televisore di alto livello…io credo di avere uno dei migliori (a livello di 26 pollici ovviamente )tv lcd in commercio..le26a456c2d samsung..secondo me al di là della nitidezza comunque, ciò che fa veramente la differenza in un film blu ray rispetto al dvd, sono i fotogrammi..24p true cinema.altra sensazione vedersi il film così..

  • # 17
    satan
     scrive: 

    salve a tutti, secondo mè, l’unica maniera per far abbasare sostanzialmente i prezzi hai formati in blu ray, è supportare una masiccia distribuzione gratis on line, magari in streaming, ma per iniziare basterebbe caricarli su siti come megaupload in diversi file per lo scaricamento ! …… la rete se usata bene è una buona ed efficace arma per mantenere i prezzi di mercato ragionevoli……in quanto alla parte morale: è giusto secondo mè che chi produce un film,o un opera di intrattenimento di massa,sia ricompensato, ma a tutto c’è un limite! e poi scusate ma pensate che chi ha girato un film non apprezzi il fatto che venga guardato da + persone possibile?………RICORDATE CHE L’INFORMAZIONE E LA CULTURA ( di qualunque tipo) è un diritto di tutti! ….non solo di chi è benestante!!!!!! GRAZIE PER L’ATTENZIONE

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.