di  -  lunedì 5 novembre 2007

L’erba del vicino è sempre più verde. In qualche caso non si può negare che sia proprio così. Prendiamo le tariffe della telefonia mobile, ad esempio; negli Stati Uniti è possibile effettuare chiamate da cellulare a cellulare completamente gratuite. E’ sufficiente che mittente e ricevente abbiano effettuato una registrazione, anch’essa gratuita su www.jajah.com.

tariffe jajah

In Italia questo non è possibile, a quanto pare perché Jajah non è riuscito a raggiungere opportuni accordi commerciali con gli operatori di telefonia mobile. Almeno finora.

Quello che Jajah permette di fare in Italia sono chiamate gratuite tra utenti registrati, da fisso a fisso, e chiamate a tariffe che ormai sono quelle di mercato, da e per numeri di telefonia mobile. Non molto in verità.

Le chiamate da fisso a fisso presuppongono la presenza in sede dei due interlocutori. A quel punto, un comunissimo voip può offrire lo stesso servizio. Invece se fossi negli Stati Uniti userei certamente Jajah per chiamare dal mio cellulare altri telefonini (gratis negli States) o numeri fissi italiani (e di molte altre nazioni). Bella comodità sarebbe poter chiamare dal proprio cellulare, senza neppure la necessità di una connessione wifi o Umts.

Mi pare più interessante anche del videofonino con skype integrato, peccato che qui da noi sia solo un sogno, l’idea di poter sfruttare al cento per cento Jajah. Non ci rimane che sottoscrivere carte Umts prepagate, tariffe dati, o cercare qualche rete wifi disponibile, nella speranza che i gestori di telefonia mobile non imbavaglino anche il wimax che dovrebbe venire. Ma questa è un’altra storia.

3 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Likeke
     scrive: 

    La modalita’ di abbonamento ai telefoni cellulari in USA e’ completamente diversa da quella italiana quindi il confronto non ha senso. Un tipico abbonamento in Usa per un cellulare e’ che il titolare paga $$ al mese e ha diritto a NN ore in “aria” (= ore in cui parla sia che sia stato chiamato sia che abbia effettuato una chiamata. Se il titolare supera le ore previste paga tot $ al minuto per essere in “aria” chiamare un cedllulare da telefono fisso costa quanto chiamare un altro telefono fisso; se chi riceve la chiamata risponde, consuma il suo tempo disponibile in “aria.

    Likeke

  • # 2
    Markingegno (Autore del post)
     scrive: 

    @likeke: la faccenda delle tariffe per la telefonia mobile in USA mi pare un po’ piu’ complessa di come l’hai sintetizzata, ma non credo sia questo il punto.

    Per i piu’ curiosi, queste sono le tariffe T-Mobile:
    http://tinyurl.com/2h3trr

    Chiaramente non ho avuto modo di fare la prova empirica, andare negli States, comprare una SIM americana, e chiamare un altro cellulare, ma il fatto che sia scritto sul sito Jajah (che potrebbe essere smentito da chi vive in america, e questo non e’ successo), e video come questi:
    http://www.youtube.com/watch?v=e3tE8X_fOWQ

    dove, dopo aver spiegato come funziona, Roman Scharf, cofounder Jajah, ribadisce che le chiamate sono gratuite negli States, mi fanno ritenere che le cose stiano proprio cosi’. Fino a prova contraria, ovviamente.

  • # 3
    Oli
     scrive: 

    Io vivo negli Stati Uniti e sino ad ora ho soltanto visto costi dei cellulari e piani telefonici esorbitanti confrontati a quelli italiani.
    Qui per quello che capito sinora non vendono le sim ma il telefono con il piano telefonico. E’ vero offorno gratuitamente 600 oppure 1000 minuti al mese ma conteggiano anche le chiamate ricevute… e’ una ingiustizia.

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.