di  -  lunedì 3 novembre 2008

p2piphoneEsistono centinaia di applicazioni per iPhone che per un motivo o per l’altro non vengono “accettate” sull’App Store e perciò gli sviluppatori si affidano ad altre repository come Cidya per rilasciare le proprie creazioni.

Una delle più interessanti è senza dubbio MewSeek, un client P2P che utilizza la rete che fu di SoulSeek. Il programma come possiamo leggere sul sito dello sviluppatore è ancora in fase di sviluppo e per il momento è rilasciato solamente per finalità di test.

Il peer to peer attraverso dispositivi mobile è ad oggi per motivi tecnologici difficilmente realizzabile, tranne che per pochi dispositivi high-end. Una svolta può arrivare però proprio dalla diffusione di piattaforme quali OS X per iPhone e Android che permettono agli sviluppatori di creare app con più facilità.

Anche se un client mobile come MewSeek in Italia non sarebbe utilizzabile considerando le “care” tariffe italiane, a beneficio delle quali va detto che la situazione negli altri paesi europei è non troppo dissimile. Solitamente chi offre più minuti concede meno traffico dati e viceversa.

7 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    demon77
     scrive: 

    Mah.. mi pare un po’ poco utile il p2p su un terminale..

    Vedi poi la gente in ufficio col cell attaccato in wifi che scarica i film a scrocco!

  • # 2
    ghiry
     scrive: 

    10 punti in meno ad appunti digitali per il post sponsorizzato con commenti disabilitati. Un modo per ragranellare soldini perdendo in autorevolezza non mi piace.

  • # 3
    Banjo
     scrive: 

    Già, vergogna.

  • # 4
    demon77
     scrive: 

    Mi associo!

  • # 5
    Lanfi
     scrive: 

    Decisamente inutile…il p2p già affatica le reti fisse, figuriamoci in ambito mobile!

  • # 6
    demon77
     scrive: 

    @ Lanfi

    Affatica le reti solo se hai impostazioni sbagliate..
    Io mentre gira il mulo gioco beatamente in rete senza lag e con ottimi ping.
    Basta abbassare al giusto livello le connessioni e gli utenti max, perdi poco in prestazioni ma guadagni moltissimo sul carico della rete! ;-)

  • # 7
    Crono
     scrive: 

    non ho capito la faccenda dei commenti

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.