di  -  martedì 9 settembre 2008

plantsenseColtivare piante e fiori è un’attività rilassante che può dare grandi soddisfazioni, ma anche grosse delusioni. Non è infatti facile imparare a conoscere le diverse piante e dare loro quanto richiesto nel momento e nelle quantità giuste.

Plantsense è un innovativo prodotto, a breve disponibile sul mercato, che permette di ottenere il massimo dalle nostre piante, senza stress e fatica.

Il funzionamento è molto semplice. Si inserisce nella terra accanto alla pianta da monitorare il dispositivo, che grazie ad un sensore raccoglierà tutte le informazioni relative al terreno. Dopo 24 ore si collega il dispositivo al computer via USB e un software ci dirà, dopo aver analizzato il terreno, quale comportamento tenere per far fiorire la pianta.

steps

Gli utenti che finora hanno provato i primi prototipi si sono detti estremamente soddisfatti dei suggerimenti che il software dà, come annaffiare di meno, di più, ecc.

Ovviamente è possibile acquistare più dispositivi per monitorare in contemporanea piante diverse. I consigli si basano infatti da un lato dall’analisi del terreno, dall’altro sui dati che noi immettiamo nel software circa il tipo di pianta coltivato.

2 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Rubberick
     scrive: 

    Ma dico invece di dover infilare l’usb nella terra e metterla nel portatile nn era + comodo un sistema wireless? :D

  • # 2
    ugo pagliara
     scrive: 

    L’ENNESIMA PRESA IN GIRO, è UN NORMALE TENSIONATORE DI UMIDITà (di solito bloccheto di gesso) che misura l’umidità del terreno una registratore di dati ad un pennino usb che permetterà la lettura di elettronica di un semplice abaco che ti dice quando e quanto irrigare a seconda della pianta ospitata nel terreno…
    se questa è innovazione… che tristezza!!!

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.