di  -  giovedì 1 luglio 2010

Qualche settimana fa è stato presentato il nuovo iPhone 4 di Apple ed è da allora che osservo attentamente l’evolversi della situazione che orbita attorno a  questo attesissimo prodotto e posso da subito anticiparvi che, contrariamente alle aspettative (almeno le mie), non sono tutte rose e fiori.

La buona notizia, per Apple chiaramente, è che il lancio del prodotto è stato il migliore di sempre. La mela mordicchiata ha, infatti, annunciato che nei primi tre giorni di commercializzazione ha venduto ben 1,7 milioni di iPhone 4.

Si tratta senza ombra di dubbio di un risultato straordinario: l’iPhone 3G nel suo primo trimestre di commercializzazione è stato venduto in quasi 6,9 milioni di esemplari. Considerando che stiamo raffrontando i risultati di un intero trimestre worldwide con quelli di appena 3 giorni in pochi specifici Paesi, ci rendiamo immediatamente conto del successo dell’iPhone 4.

Sfortunatamente, come anticipato, le buone notizie finiscono qui. Mettendo da parte i problemi di disponibilità (altrimenti chissà quanti ne avrebbero venduti!), che sono chiaramente dovuti alla sorprendente domanda, esistono almeno tre diverse aree con problematiche che affliggono il nuovo gioiellino fruttoso: schermo, ricezione e sensore di prossimità.

Il problema al famigerato Retina Display dell’iPhone 4 consisterebbe in un leggero ingiallimento dello schermo in prossimità dei bordi. La motivazione di questo fenomeno è la mancata asciugatura del collante utilizzato per l’assemblaggio. La soluzione? Semplice, attendere qualche giorno, tempo sufficiente a far evaporare gli elementi che causano il fastidioso effetto. In poche parole: la domanda per il nuovo prodotto è stata talmente forte che sono stati messi in vendita iPhone 4 troppo freschi di assemblaggio.

Passiamo al secondo e, almeno in apparenza più grave, problema. In occasione del lancio Steve Jobs in persona ha illustrato la nuova scelta stilistica dell’iPhone 4, attorno al quale una cornice in acciaio suddivisa in due segmenti fa bella mostra di sé. In teoria questo sistema avrebbe dovuto migliorare la sensibilità ricettiva del dispositivo, ma in realtà si assiste ad un brusco calo del numero di tacche che indicano la bontà della ricezione nel momento in cui si impugna il telefono.

Le cause di questo comportamento non sono ufficialmente note e al momento attuale si intravedono due possibili soluzioni: una hardware ed una software. Quella hardware consiste nel dotare l’iPhone di una delle tante custodie presenti sul mercato che, impedendo il diretto contatto della pelle con la fascia metallica, ridurrebbe sensibilmente il problema. Quella software consiste, invece, nell’attendere un aggiornamento del nuovo iOS 4 che potrebbe risolvere il problema. Quest’ultima possibilità nasce dall’osservazione di un analogo comportamento dell’iPhone 3GS aggiornato all’iOS 4, il che farebbe presupporre una errata calibrazione del sistema di ricezione dal punto di vista software [a chi volesse approfondire segnalo questa analisi di AnandTech].

L’ultimo disguido che molti neoacquirenti dell’iPhone 4 hanno riscontrato è in un anomalo comportamento del sensore di prossimità. Questa componente è molto importante nel telefono della mela perché gestisce diversi elementi nel corso di una chiamata: accende/spegne il display, abilita/disabilita il vivavoce, ecc…

Il problema consisterebbe nella sensibilità del sensore che non è in grado di riconoscere quando il telefono è in prossimità dell’orecchio. Al momento attuale non si intravedono ancora soluzioni a questo problema, anche se nel forum di Apple qualcuno sostiene che il problema riguarderebbe soprattutto chi ha ripristinato il backup del vecchio iPhone 3GS sul nuovo iPhone 4 (operazione gestita e consentita da iTunes), mentre è meno frequente per chi usa l’iPhone 4 senza effettuare questa operazione.

Insomma, nel complesso, a soli pochi giorni dalla sua commercializzazione, il neonato sembra soffrire di alcuni problemi di gioventù. Nonostante tutto le vendite vanno a gonfie vele, come mai? Io un’idea me la sono fatta. Non so, infatti, se i problemi sono di natura hardware o software e tantomeno so se verranno risolti con un mega richiamo oppure con un aggiornamento software.

Quello che però posso affermare con ragionevole certezza è che quando verrà rilasciato un aggiornamento in grado di risolvere tutti i problemi, questo sarà immediatamente disponibile per tutti gli iPhone e tutti gli acquirenti non dovranno fare altro che collegare il proprio dispositivo al PC e aggiornarlo via iTunes con un semplice click.

Questa è la forza di Apple e di un prodotto come l’iPhone ed è, a mio parere, il motivo per il quale comunque chi vuole comprarlo può farlo serenamente nonostante tutti i problemi di gioventù. Non penso che si possa dire lo stesso di tutti gli altri produttori di smartphone. Basta guardare il rilascio di Android 2.2, del quale ne beneficia da subito solo Nexus One di Google, mentre tutti gli altri dovranno attendere, nella migliore delle ipotesi, probabilmente mesi per avere il medesimo servizio dai vari Samsung, HTC e compagnia bella. Un altro esempio lo ritroviamo con il Samsung Galaxy S, anch’esso con qualche problemino di gioventù, e per il quale un workaround consiste nel eseguire i seguenti semplicissimi comandi:

adb shell
su
cp -rp /data/data /dbdata
mv /data/data /data/data.bak
ln -s /dbdata/data /data/data
reboot

Certamente alla portata di qualsiasi smanettone, ma non dell’utenza che di queste cose non vuole saperne niente, la maggioranza, esattamente quella a cui si rivolge Apple.

41 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    SirHaplo
     scrive: 

    Articolo ben fatto. Ma scorretto alla fine.

    L’esempio del galaxy va preso invece in maniera positiva.
    La differenza sta che con l’iPhone avrò in futuro il mio aggiornamento bello impacchettato pronto da installare.

    La stessa cosa succederà con il Galaxy … con la differenza che chi può/vuole ha la possibilita di farlo subito.
    Non lo vedo un male, per quanto complessa possa essere la procedura.

  • # 2
    Massive
     scrive: 

    Perché scorretto? La apple ha venduto un prodotto non ancora maturo, diciamo pure ancora da testare, purtroppo è ormai prassi comune fare soldi subito e poi vedere se ci si può mettere una pezza/patch.
    A me sembrano solo dati di fatto quelli che ha detto.

  • # 3
    SirHaplo
     scrive: 

    Mi spego meglio … scorretto il finale dell’articolo.

    La parte che porta il galaxy come esempio negativo, che io invece reputo un ottima “possibilita” che con sistemi chiusi non si ha.

  • # 4
    Gurzo2007
     scrive: 

    mettere una pezza fino a un certo punto ;)

  • # 5
    D
     scrive: 

    700 euro per un telefono che non è in grado di telefonare.
    Dopo il record di vendite, voglio ben sperare venga ne fatto un altro: quello delle restituzioni di massa e se qualcuno pensa di impedirlo facendo passare gli acquirenti per imbecilli (il telefono l’avete sempre tenuto male, per fortuna ci siamo noi a spiegarvi come si fa), allora quello di class action e chiamate ai carabinieri perchè cose così non sono assolutamente ammissibili.
    Di quei 700 euro quanti ne vengono spesi in esaustivi test non solo di qualità ma pure di funzionamento base ? Almeno ne spendono un po’ ? Adesso alla lista rimangono solo le batterie: aspettiamo le prossime ondate di calore e teniamo pronte le tute d’amianto.

  • # 6
    cico
     scrive: 

    A parte che questi post di pubblicità gratuita ormai sono veramente noiosi.. se apple vende è solo grazie a tutti voi che continuate a buttarci sopra righe su righe, anche quando è tutto merda, la fate uscire luccicosa. è incredibile

    seconda cosa, non vedo come possa essere una “notizia buona” il fatto che abbia venduto 1,7 milioni di esemplari. cos’è, prendete una percentuale anche voi utilizzatori ?
    a me pare una vergogna invece! con quel che costa..

    ma tanto non ne usciremo mai da questi discorsi…

  • # 7
    Johnny Freak
     scrive: 

    “700 euro per un telefono che non è in grado di telefonare.”

    Ma chi te suggerisce queste boiate?
    L’ho preso allo store di Parigi al Day One. Pagato poco più di 600 € e non 700 ( 16 Gb Black).

    Non ho mai e dico MAI avuto il benchè minimo problema di ricezione.
    Se vuoi ci INCONTRIAMO e fai tutte le prove che vuoi. La linea non mi è mai caduta una singola volta. E se vuoi lo puoi impugnare anche con 2 di mani.

    Per il resto i materiali sono assolutamente eccezionali così come il design. Secondo te sono un acquirente imbecille? Disinformato ? Pecorone?
    E’ un terminale eccezionale così come lo sono molti altri di quella fascia di prezzo.

    Con buona pace di chi parla solo per sentito dire.

    Saluti,comprati il Nexus One,quello lo regalano,lo producono in Europa lavoratori strapagati e tutelati e ha solo materiali di altissima qualità.

  • # 8
    Raffaele Fanizzi (Autore del post)
     scrive: 

    @cico
    Penso che debba rileggere la frase dove parlo di “…buona notizia, per Apple chiaramente…”.

    @SirHaplo
    Ti ringrazio per il “articolo ben fatto”.
    Riguardo la scorrettezza, non bisogna decontestualizzare le frasi. Quello del Galaxy è un esempio che viene messo dopo un altro esempio, quello del rilascio di Android 2.2, dove il succo del discorso è che quando bisogna risolvere un problema o, più in generale, c’è un aggiornamento software per gli smartphone, gli utenti Apple lo ricevono tutti insieme e lo installano in modo semplice, mentre gli altri utenti devono sottostare alla volontà dello specifico produttore di supportare o meno il proprio prodotto. Ci sono smartphone HTC che sono fermi a ben prima della versione 2.1 di Android e quasi certamente così rimarranno, mentre l’iOS 4 lo installi pure sul iPhone 3G che è uscito due anni fa.
    E’ chiaro che è positivo che esista un workaround ai problemi, ma personalmente non la considero una strada percorribile se per applicarli devono essere uno smanettone, perché stiamo parlando di smartphone e cellulari touchscreen che devono essere utilizzabili e, eventualmente, aggiornabili/patchabili da chiunque, non solo da chi conosce i comandi del prompt bash.
    Poi il discorso OS aperto o chiuso lascia il tempo che trova visto che con il jailbreak su iPhone alla fine lo smanettone fa quello che vuole, compreso adottare workaround e stai tranquillo che sia nell’uno che nell’altro caso, se rompi qualcosa e non si avvia l’OS, il supporto in garanzia non lo hai nè da Apple, nè da HTC, nè da altri.

  • # 9
    D
     scrive: 

    @Johnny Freak

    Certo certo e mentre c’è già ti fa pure un caffè ed una s…
    Tutto il mondo lo sta mettendo sotto torchio e tutto il mondo sta valutando la qualità scadente di tanto splendore e dovremmo credere a te ed al tuo modo da fare da fanatico.
    Adesso cosa mi dici ? Che sono tutti dei malati, che si comprano l’iphone, lo danneggiano apposta e poi realizzano il video denuncia ? Apple è andata oltre ed ora che paghi caro questo atteggiamento. Deve fare la fine di motorola: qualche terminale di troppo venuto male, fuga in massa dei clienti verso altri lidi, chiusura e ristrutturazione dei centri di ricerca e sviluppo, nuova linea di smartphone finalmente oltre la decenza, altro che code, scene da gagnette in calore alla prima di twilight e difese esasperate in ogni lido quasi che il sior Giobbe vi abbia promesso il paradiso con le 100 vergini.

  • # 10
    doc
     scrive: 

    Hai completamente ragione per quanto riguarda HTC e gli aggiornamenti di Android.
    Diversi smartphone di HTC, anche modelli recenti prodotti a fine del 2009, non riceveranno MAI l’aggiornamento ad Android 2.2.
    IMHO Google dovrebbe scegliersi dei partner commerciali più seri, con queste azienducole non potranno mai fare concorrenza all’iphone.

  • # 11
    Johnny Freak
     scrive: 

    @D

    Hai letto il mio post? Quale sarebbe il mio modo di fare da fanatico.

    Parli come un politico alle corde.

    E come al solito tu un prodotto Apple non lo hai mai nemmeno preso in mano. E se un cliente Apple è soddifatto è ovviamente uno stupido senza capacità di giudizio.

    Chiudiamola qui. Non c’è bisogno di flame. Tolgo il disturbo.Vado a trombarmi le mie 100 vergini.

  • # 12
    D
     scrive: 

    Sei te quello che è messo alle corse. Perchè non commenti tutti i test che sono stati fatti fino adesso ? Avanti ti sfido, dammi una spiegazione logica a questi risultati scadenti. Li hanno testati tutti dentro bunker antiatomici ? Svariati terminali, acquistati in parti diverse del mondo, soffrono dello stesso problema: era tutta la stessa partita di materiale ?
    O è solo il risultato di una pessima progettazione ? Che storia è che apple adesso sta cercando 3 ingegneri esperti in progettazione di antenne ?

  • # 13
    Johnny Freak
     scrive: 

    @D

    Vorrei risponderti in maniera articolata ma il mio Iphone 4 ha la tastiera difettosa, non riesce a ricevere bene e ha un pessimo monitor pieno di macchie gialle.
    In queste condizioni non riesco a dilungarmi.

    A presto!

  • # 14
    Dej611
     scrive: 

    @D
    Non per niente, ma qualunque aggeggio elettronico, che nei primi 4 giorni vende 1,7 milioni di esemplari, calcolando l’1% di esemplari difettosi (e non sto sparando molto alto nel mercato smartphone…) ci metti poco a trovare 10000 persone con iphone problematici.

    Poi che Apple abbia la sua politica, che ci sia comunque gente che dorme davanti l’Apple Store al DayOne è cosa assodata da ben prima dell’iPhone. Ma dubito che se HTC vendesse 2 milioni di smartphone in una settimana tutti sarebbero esenti da problemi: l’unica cosa che cambierebbe è che non ci sarebbe nessuno che si straccerebbe le vesti per questo e aspetterebbe il bugfix/patch o i tot giorni di garanzia.

    Comunque bell’articolo. :)

  • # 15
    sasa'
     scrive: 

    http://jobs.apple.com/index.ajs?BID=1&method=mExternal.showJob&RID=55849&CurrentPage=1

    guarda un po’,alla apple cercano 3 ingegneri esperti in radiofrequenze.

    Ma chi li testava prima sti iphone topogigio?

    Ne ho venduti 2(3g e 3gs) per problemi di ricezione(che brutta cosa vedere che il telefono da 50 euro dell’amico prendeva ed il tuo andava in nessun servizio)volevo prendere l’iphone 4 ma leggendo ste notizie mi buttero’ su un terminale android.

  • # 16
    Giullo
     scrive: 

    ho avuto modo di giochicchiare con un iphone4 di un collega (o meglio del capo dei capi di dove lavoriamo, ghgh) e devo dire che non siamo riusciti a riprodurre il comportamento visto in tantissimi video … che possa dipendere anche dal gestore di telefonia? perchè sia con tim che con tre, comunque lo si tenesse, la ricezione rimaneva costante

  • # 17
    Lollo
     scrive: 

    Bah, se Apple riesce a vendere ‘sto mattoncino, che riesca a telefonare oppure no, ma chissenefrega? Riesce a venderlo a prescindere da quello che è / che serve, quindi tanto di cappello.
    Se gli utenti sono utonti (ipotesi da dimostrare), che colpa ne ha Apple? Dovrebbe venderli a 199 € perché è un prezzo più corretto?
    Io venderei mollette da bucato col logo della mela a 100 euro l’una se fossi Apple.

    Cellulare Vertu, funzioni da Nokia di 10 anni fa, prezzo esorbitante, vale la pena di acquistarlo / di venderlo?
    Biberon (biberon!) con logo Armani, prezzo dai 50 ai 70 euro, vale la pena di acquistarlo / di venderlo?
    Non esiste un prezzo “politically correct” esiste solo un prezzo di vendita. Il prezzo che la gente è disposta a pagare.

  • # 18
    sasa'
     scrive: 

    @giulio: in zone con ottima copertura tim e tre diciamo che si presenta meno il difetto,mentre ad esempio in zone a scarsa/media copertura(come la mia casa)passa da 2-3 tacche a nessun servizio o va in edge a volte con tim(con gestore h3g)
    In passato ho perso numerose chiamate per questo difetto,sia a casa mia,sia in luoghi con scarsa/media ricezione.

  • # 19
    sasa'
     scrive: 

    http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/07/01/news/iphone_class_action-5304302/

    Intanto in america parte la prima class action contro apple e at&t

  • # 20
    Go
     scrive: 

    Se lo stringi con 30 mani, è vero. Perde il segnale.
    Ma utilizzandolo in maniera assolutamente normale, senza che la paranoia sopraggiunga da guida, il telefono risulta privo di difetti.
    Le chiamate sono sempre state pulite, senza interruzioni, senza problemi. Internet idem con patate.

    Quindi, il problema sai dov’è? Nella paranoia generale dei siti specializzati che fanno le loro 1000 prove impossibili in condizioni impossibili. Cose che un utente normale, non farà mai.
    Lo usi, funziona. Amen.

  • # 21
    lakar
     scrive: 

    @ Johnny Freak

    “700 euro per un telefono che non è in grado di telefonare.”

    Ma chi te suggerisce queste boiate?
    L’ho preso allo store di Parigi al Day One. Pagato poco più di 600 € e non 700 ( 16 Gb Black).

    Il 16 GB costa 630 e il 32GB costa 740 cioè mediamente 685 e quindi non mi sembra che D abbia sbagliato di molto scrivendo 700 euro… Inutile scaldarsi per un errorino da 15 euro.

    Non ho mai e dico MAI avuto il benchè minimo problema di

    ricezione.
    Se vuoi ci INCONTRIAMO e fai tutte le prove che vuoi. La linea non mi è mai caduta una singola volta. E se vuoi lo puoi impugnare anche con 2 di mani.

    Allora prova a leggere questi articoli:
    http://www.engadget.com/2010/06/24/some-iphone-4-models-see-signals-drop-to-0-when-held-left-handed/
    http://www.engadget.com/2010/06/25/iphone-4-antenna-woes-contextualized-by-dude-in-the-know/
    http://www.engadget.com/2010/06/26/iphone-4-antenna-problems-were-predicted-on-june-10-by-danish-pr/
    Che spiegano anche perché la scelta di una antenna esterna a contatto con la pelle è poco felice. Non sempre si verificano problemi di ricezione e cadute delle telefonate in meno di 30 secondi perché dipende anche dalla potenza del segnale in un certo posto, dalla frequenza utilizzata, dai disturbi presenti etc. Però è indubbio che molte persone hanno seri problemi e lo dimostra il fatto che Apple stessa ha suggerito di comprarsi una custodia o di tenere l’iPhone con la mano “giusta” cioè la destra…

    Per il resto i materiali sono assolutamente eccezionali così come il design. Secondo te sono un acquirente imbecille? Disinformato ? Pecorone?

    L’utente D ha giustamente criticato Apple ma non ha mai dato dell’imbecille a chi l’ha comprato!

    E’ un terminale eccezionale così come lo sono molti altri di quella fascia di prezzo.

    Eccezionale è, IMHO, un giudizio un po’ eccessivo per un terminale che a quel prezzo ha seri problemi e che costa 110 euro in più per avere 16 GB in più nella versione da 32GB.

    Con buona pace di chi parla solo per sentito dire.

    Io vorrei capire perché chi non osanna l’iPhone ma fa delle giuste critiche è automaticamente un ignorante che non l’ha mai avuto… Io l’iPhone l’ho avuto (il 2G), allora sono bugiardo?

    Saluti,comprati il Nexus One,quello lo regalano,lo producono in Europa lavoratori strapagati e tutelati e ha solo materiali di altissima qualità.

    A parte che il Nexus One costa un bel po’ di meno e ha un os migliore, non capisco questo astio quando non si parla bene di un prodotto Apple. Pagare 630-740 euro e avere questi problemi non è accettabile, soprattutto da parte di un’azienda come Apple che si vanta della presunta superiorità e qualità dei suoi prodotti. Fosse successo a un prodotto MS tutti a dire che MS fa schifo, che sono incompetenti etc., se fosse successo a una distro linux allora giù a dire che linux è mal gestito, con troppi fork e incasinamenti vari etc. Quando invece succede ad Apple allora il prodotto è eccezionale lo stesso… Mah…

  • # 22
    findus
     scrive: 

    @Raffaele #8
    Gran bell’aggiornamento per il 3G. Bug ovunque e lentezza esasperante (per non parlare della durata della batteria ignobile rispetto a os3).
    Sinceramente (visto che l’hardware e’ lo stesso del 2G) non capisco perche’ abbiano permesso l’upgrade (oltrettutto di pessima qualita’).
    Il vantaggio dell’installazione semplice e’ anche il maggior difetto purtroppo. Non capisco come sia possibile che debba essere vincolato a una versione specifica di un firmware.
    Ad esempio in questo caso ios4 era pesantemente bacato per il 3G e per tornare indietro alla terza versione ho dovuto usare diverse guide e sbattimenti che vanno ben oltre le quattro righe che hai elencato.
    Io sono ormai del parere che avendo fortuna IOS puo’ sofddisfare tutte le tue esigenze, ma nel caso non fosse cosi’ nemmeno il jailbreak del dispositivo a volte e’ sufficiente.

    P.S. Non voglio essere polemico, sono solo molto deluso da questo aggiornamento…

  • # 23
    lakar
     scrive: 

    @Dej611

    @D
    Non per niente, ma qualunque aggeggio elettronico, che nei primi 4 giorni vende 1,7 milioni di esemplari, calcolando l’1% di esemplari difettosi (e non sto sparando molto alto nel mercato smartphone…) ci metti poco a trovare 10000 persone con iphone problematici.

    Guarda questo sondaggio:
    http://www.engadget.com/2010/06/23/poll-is-your-iphone-4-retina-display-seeing-yellow-spots/
    Leggi la seconda tabella. Togliendo l’ultimo valore (che falsa la statistica) e tenendo i primi tre e facendo le proporzioni risulta che il 46,3% ha più problemi di prima. Va bene che non è un sondaggio fatto in maniera scientifica ma siamo molto lontani dal tuo 1%.

    @Go

    Ma utilizzandolo in maniera assolutamente normale, senza che la paranoia sopraggiunga da guida, il telefono risulta privo di difetti.

    Quindi se tu non hai problemi allora vuol dire che tutti gli altri hanno le paranoie??? Vedi i link che ho postato sopra. Arrivare poi a dire che il telefono è privo di difetti è proprio il colmo.

  • # 24
    Giogio
     scrive: 

    Non capisco le guerre di religione sui dispositivi tecnologici.
    E’ chiaro che le preferenze personali contano molto per la scelta del telefono e che sia gli iphone sia gli android sono validi telefoni e quindi ci sarà chi preferisce gli uni agli altri ma non capisco il disprezzo per chi sceglie apple, personalmente non disprezzo ne denigro chi sceglie android.
    Trovo che attualmente l’iphone sia nel complesso (sia hardware sia software sia di assistenza sia di app) sia superiore ma sono pronto a cambiare idea se il mercato proporrà un’alternativa migliore (vengo da nokia e mi dispiace per loro).

    Poi però ci sono i fatti e in un blog tecnico non si può mica alterarli secondo la propria fede “calcistica”.
    L’iphone ha di fatta una migliore assistenza e una maggiore omogenità, uno dei problemi dei programmatori per android è la diversità tra i vari dispositivi.
    Il problema del galaxy non può essere vantaggio, l’utente normale non conosce neanche il significato di smartphone (sondaggi alla mano) altro che eseguire dei comandi.
    Per uno smanettone è anche facile avere il prompt dei comandi su iphone, basta fare un jailbreak, il fatto che l’utente normale non possa usare il prompt (e soprattutto non ne abbia alcun bisogno) è un grosso vantaggio.

    D’altronde il problema di omogenità di android è insito nella sua natura. Google non vende android ma lo regala, visto che non costa nulla hai produttori di hardware. Dove guadagna google? Nella raccolta dati sulle abitudini degli utenti che usano il telefono ed i servizi google installati nel telefono.
    Inoltre google produce e vende il proprio telefono in concorrenza con gli altri produttori di hardware.
    E’ un caso che l’ultima versione del s.o. sia solo sul telefono di google? Che interesse può avere google ha curare i propri clienti produttori di hardware visto che da loro non ricava una lira?
    Tutta la catena di assistenza mi sembra sia soggetta ad un certo attrito, mentre apple per scelta cura tutta la user experience, ha comprato la ditta per produrre il proprio processore, crea l’hardware, ha creato il s.o., ha creato l’app store, collabora con i programmatori, crea il sistema di sviluppo etc…
    Per forza qualcosa in più questo deve dare all’utente finale.

    Guardiamo solo facetime. Su android esiste da tempo la video chiamata ma tramite due app da scaricare ed installare e configurare con un certa complicazione (per l’utente non per lo smanettone). Facetime c’è e funziona subito.
    Per il resto del mondo apple ha creato la videochiamata, il resto erano prove di laboratorio.

  • # 25
    djfix
     scrive: 

    …dopo tutti questi discorsi e pareri contrastanti direi che la questione aggiornamenti per utenti comuni qui valutata come ottima in realtà è peggiore di quanto sembra: mi spiego meglio…
    in qualsiasi ramo dell’informatica (firmware compresi) è sempre esistito un rischio/problemi nel passaggio da una versione attuale alla successiva; è infatti un consiglio spassionato dei tecnici seri dire la cliente ignorante se fare l’upgrade o meno sia per le migliorie (a volte dubbie) sia per le esigenze dello stesso cliente (che magari non ne sente la necessità).
    Dire quindi che gli aggiornamenti a tappeto di Apple sono positivissimi (prima di test accurati…ecc) risulta fastidioso in quanto rientra come l’ennesima pubblicità a prodotti che presentano cmq e sempre dei difetti ma che sono oltremodo strapagati.
    preferisco quindi che HTC e altri produttori ritardino l’uscita di un nuovo OS per darmi più garanzie (i problemi ci saranno cmq questo è ovvio perchè un prodotto perfetto non esiste) e che se disponibili innovazioni a me utili/o correzioni in quel caso io posso testare prima di tutti gli altri (ma almeno sono consapevole di ciò che faccio).

    spero di aver dato la mia idea a questo forum senza suscitare flame inutili anti o pro Apple.

  • # 26
    Giogio
     scrive: 

    @djfix
    HTC non ha il controllo sulla produzione o sull’eliminazione di bug del s.o., quindi il suo ritardo potrebbe non essere una scelta ma un attrito con google (vedi lamentele dell’a.d. di motorola contro google per problemi simili)
    Inoltre HTC inserisce un suo software sopra il s.o. con maggiori problemi di difetti dovuti al nuovo livello di interazione con l’utente.
    Questa impostazione è sicuramente peggiore di quella di apple in teoria (basta pensare la problema di fare software che deve girare su telefono con solo android o su telefono che hanno sia android sia il livello aggiuntivo del produttore di hardware, per forza di cose la app non potrà essere ottimizzata per tutte le configurazioni) ma può dare comunque risultati equivalenti anche se con più fatica. Se poi ci riesce dipende dalla soddisfazione dei clienti.
    Certo che telefoni simili sono fatti per eseguire programmi non per funzionare solo cosi come sono comprati e i problemi vengono più che altro dal software che ci gira sopra.

  • # 27
    goldorak
     scrive: 

    E la costante dei nostri tempi. Non importa di che azienda stiamo parlando, il modus operandi rimane sempre lo stesso. Mettere sul mercato prodotti in beta e sperare che l’utente non se ne renda conto. Se non e’ possibile, indietreggiare quel che basta per mettere a tacere le polemiche e poi continuare come sempre.
    Il motto “prodotti consumer di qualita'” si e’ perso nel momento in cui la globalizzazione ha preso il sopravvento. E fa ancora piu’ rabbia quando le aziende coinvolte sono quelle che si fanno pagare un sovraprezzo non indifferente rispetto alle altre solo per il logo.

  • # 28
    n0v0
     scrive: 

    AHAHAHAHAHAHAHA!

    scusate ma questa è bellissima http://scoopertino.com/wp-content/uploads/2010/06/iHand_web.jpg

    ve la posto per gioco, non prendetemi sul serio. E ora torno al mio nokia da 19€, per fortuna lo uso solo per telefonare ^^

  • # 29
    lakar
     scrive: 

    @Giogio

    Il problema del galaxy non può essere vantaggio, l’utente normale non conosce neanche il significato di smartphone (sondaggi alla mano) altro che eseguire dei comandi.
    Per uno smanettone è anche facile avere il prompt dei comandi su iphone, basta fare un jailbreak, il fatto che l’utente normale non possa usare il prompt (e soprattutto non ne abbia alcun bisogno) è un grosso vantaggio.

    Per uno smanettone sarà anche facile avere il prompt dei comandi su iphone con un jailbreak ma così si annulla la garanzia che non è molto bello… E se l’iPhone diventa un mattone (il famoso brick) non puoi più ripristinarlo alle condizioni di fabbrica. E’ già successo e se Apple non controlla allora te lo cambia ma se controlla puoi dire addio alla garanzia. Su Android invece puoi accedere al terminale e avere il pieno controllo senza timori.
    Senza contare che a ogni nuovo aggiornamento del firmware iPhone il jailbreak va rifatto con una nuova procedura perché Apple di solito la blocca.

    Guardiamo solo facetime. Su android esiste da tempo la video chiamata ma tramite due app da scaricare ed installare e configurare con un certa complicazione (per l’utente non per lo smanettone). Facetime c’è e funziona subito.
    Per il resto del mondo apple ha creato la videochiamata, il resto erano prove di laboratorio.

    Le videochiamate che seguono lo standard funzionano senza dover installare nulla dalla notte dei tempi, basta far partire una videochiamata e ciò anche con terminali da 100 euro. Senza contare che funzionano anche tra terminali diversi e non solo tra due iPhone. Inoltre Facetime per ora funziona solo via wi-fi e solo quando arriverà l’aggiornamento fra qualche mese anche via 3G.
    Poi è ovvio che se usi un protocollo proprietario devi installare un programma apposito ma è così anche su iPhone se vuoi usare qualcosa di diverso da Facetime.

    Inoltre HTC inserisce un suo software sopra il s.o. con maggiori problemi di difetti dovuti al nuovo livello di interazione con l’utente.
    Questa impostazione è sicuramente peggiore di quella di apple in teoria (basta pensare la problema di fare software che deve girare su telefono con solo android o su telefono che hanno sia android sia il livello aggiuntivo del produttore di hardware, per forza di cose la app non potrà essere ottimizzata per tutte le configurazioni)

    Ma che c’entra? Il software di HTC è solo una diversa home screen ma le librerie su cui poggiano i programmi sono le stesse e infatti non ci sono problemi di compatibilità. Al massimo per gli HTC non funziona qualche programmino per personalizzare la home screen degli altri android ma tutto il resto funziona.

  • # 30
    Gaspode
     scrive: 

    L’impressione che ho personalmente tratto dal vedere e usare (ammetto non molto) il 4G è stata un po… come dire, deludente.
    O meglio.
    Puntualizziamo e riassumiamo.
    “Tutto qui?”
    Si insomma. Ammetto che aspettavo la nuova uscita per considerarne l’acquisto, ma l’oggetto si è dimostrato, ripeto a mio avviso, il “solito” iPhone. Problemi di gioventù o meno, l’impressione di avere una ferrari limitata a 50 all’ora è veramente opprimente. Almeno per me.
    A livello estetico non mi dice molto, ma del resto non mi dice molto nessun terminale, a livello hardware, la concorrenza ha ben imparato da mamma apple, e il resto?
    Boh, un prezzo medio di acquisto di 645€ mi pare oggettivamente eccessivo, sotto qualsiasi punto di vista, anche se il prodotto è buono, bello, fico e fatto con materiali di qualità, per preservarlo lo devi imbustare come tutti gli altri, quindi, a conti fatti non cambia molto rispetto a materiali costruttivi di qualità inferiore. Cosa ne rimane?
    Un ottimo sistema operativo, che però per sfruttare appieno la detta ferrari, devi aprire come un mango. Una incredibile scelta di programmi, oggettivamente vero. Una fantastica piattaforma per acquistare contenuti, ok, non so che farmene. iTunes mi fa venire l’orticaria a guardarlo.
    Tirando le somme, mi pare di stare davanti a un iPod di qualche anno fa, e come allora, non riuscire seriamente a capire perche lo dovrei preferire alla concorrenza?
    Ma queste rimangono mie personalissime opinioni.

  • # 31
    Bl4k
     scrive: 

    “Il 16 GB costa 630 e il 32GB costa 740 cioè mediamente 685 e quindi non mi sembra che D abbia sbagliato di molto scrivendo 700 euro… Inutile scaldarsi per un errorino da 15 euro.”

    ah beh certo… si fa la media fra le cose che si compra per determinarne il prezzo, che non lo sapete?

    il samsung XXX costa 100€ il samsung YYY costa 700€ il samsung XXX ha delle funzioni di merda, e si che l’ho pagato 400€ eh? =_=

    ma andatevene va! siete capaci solo ad attaccare, se l’utenza che l’ha comprato ha dei problemi cavoli loro, L’HANNO COMPRATO, statene semplicemente alla larga e non venite qui a fare da detrattori ad ogni singolo blog su apple…

  • # 32
    Theobro
     scrive: 

    Circa il problema antenna, vedo solo due effetti sicuri, oltre le valutazioni soggettive, causati dal mettere un’antenna a contatto diretto con il corpo umano. Sono effetti che portano a difetto NON sanabile da nessun aggiornamento software.

    Un effetto è che le onde radio emesse dal telefono vengono largamente assorbite dal corpo umano o disperse attraverso il corpo umano e la terra, più della sola prossimità senza contatto diretto con la mano o con il corpo come avviene nei telefonini con antenna interna all’apparecchio. Similarmente, a causa dell’attenuazione delle onde elettromagnetiche ricevute dal telefonino per il contatto diretto dell’antenna con la mano, si ha che il ricevitore è costretto ad aumentare la sua sensibilità al massimo e sono possibili perdite di comprensibilità anche in condizioni di ricezione non particolarmente sfavorevoli per altri telefoni.

    Il secondo effetto è che il trasmettitore del telefonino \urlera’\ frequentemente: la cellula del gestore segnala al telefono che il segnale da essa ricevuto è basso, per compensare il segnale basso che riceve la cellula il trasmettitore del cellulare deve aumentare al massimo la potenza in uscita, con conseguente autonomia inferiore della batteria.
    Questo senza contare i superiori scompensi dei parametri dell’antenna rispetto ai dati di progetto dovuti al contatto diretto con la mano, a confronto con le antenne non a contatto diretto con il corpo umano, e altri effetti sicuramente non positivi anche per il corpo umano sempre dovuti al contatto diretto.

    Io ho la mia idea ben chiara in proposito, sta comunque a ciascuno di noi decidere se un telefono cellulare con antenna metallica a contatto diretto con il nostro corpo sia un buon acquisto o no.

  • # 33
    Nameless
     scrive: 

    FA SCHIFO. Non compratelo e basta. E BASTA CO STI ARTICOLI PRO APPLE. Quando uno paga 700€ per un telefono per sentirsi dire pure che non sa prenderlo in mano è una gran caXXata.

  • # 34
    Massive
     scrive: 

    @Nameless: non sanno prenderlo in mano perché sono abituati a prenderlo altrove XD (perdonatemi ma non ho saputo trattenermi)

    @Lollo: ci mettiamo in società per le mollette con la mela da 100€?

    Cmq il mondo è bello perché è vario, io il touch non l’ho mai sopportato, per me non hanno ancora inventato nulla che sia meglio di una tastiera, sono 50 anni che cercano di sostituirla eppure è ancora li, forte del feedback e della comodità che solo lei sa dare, in barba ad ogni altra interfaccia/periferica.

    A dirla tutta neanche il flame lo sopporto, mi sono solo dimenticato che non devo postare in topic tabù ad alto rischio d’incendio.

  • # 35
    ant
     scrive: 

    “Questa è la forza di Apple e di un prodotto come l’iPhone ed è, a mio parere, il motivo per il quale comunque chi vuole comprarlo può farlo serenamente nonostante tutti i problemi di gioventù. Non penso che si possa dire lo stesso di tutti gli altri produttori di smartphone. Basta guardare il rilascio di Android 2.2, del quale ne beneficia da subito solo Nexus One di Google, mentre tutti gli altri dovranno attendere, nella migliore delle ipotesi, probabilmente mesi per avere il medesimo servizio dai vari Samsung, HTC e compagnia bella”

    è proprio per questo che non cambierà mai piattaforma e mi terrò stretto iphone. in apple c’e’ continuità e sicurezza negli aggironamenti anche a distanza di anni, quando avevo htc touch non era cosi, dovevi aspettare aspettare per un aggiornamento che non arrivava, oppure affidarsi a rom di terzi che rovinavano la stabilità. Inoltre chi me lo fa fare a perdere app store ed oltre 200 app che ho su mac ?

  • # 36
    Giogio
     scrive: 

    @lakar
    Il jailbreak non invalida la garanzia ed è legale, nel senso che un utente ha tutto il diritto di modificare il software del s.o.
    Il jailbreak permette di installare software da più fonti non solo tramite itunes store.
    Ci sono molti store che vendono app per iphone anche molto valide (mywi, 10$) che richiedono un iphone con jailbreak.
    Se poi un utente lo usa per installare app pirata quello è un altro fatto.
    Quello che non è legale e invalida la garanzia è lo sblocco della sim card. Se prendi un iphone bloccato e lo sblocchi (sim card ripeto) violi il contratto con il gestore. Lo fai a tuo rischio e pericolo.

    Per quanto riguarda il rifare il jailbreak ad ogni aggiornamento del firmware è una cosa abbastanza indolore (stiamo sempre parlando di smanettoni) e comunque non sei obbligato ad aggiornare il firmware.
    Per prima cosa gli iphone hanno una bellissima soluzione di backup e ripristino (che purtroppo manca ai droid) che ti permette di fare il backup installare il nuovo firmaware e ripristinare tutto, anche le impostazioni dei singoli programmi.
    Secondo basta aspettare qualche giorno dopo l’uscita del nuovo firmware per avere il jailbreak.

  • # 37
    Fiber
     scrive: 

    ma voi ascoltate chi dopo aver viaggiato per miglia di kilometri dicendo pure di essere andato a Parigi come un pazzo a far la coda fuori dal negozio fino alle 6 del mattino sempre come un pazzo , dicevo ascoltate questi elementi (spudorati fanboy ) che vi dicono che non ha nessuna macchia gialla , nessun problema di fotocamenra che fa inchiodare il cellulare, nessun problema di sensore di prossimita’ , ma soprattutto cosa ignobile per un cellulare nessun problema di caduta del segnale lo stesso e’ basso e si solo ci si azzarda a toccare con la mano l’antenna metallica che fa da cornice al telefono quando il tutto e’ stato documentato da migliaia di fanboy che lo hanno gia’ comprato senza prima informarsi sui difetti di gioventu’ tramite web e pure dai dati:

    http://www.hwupgrade.it/news/apple/iphone-4-e-i-problemi-di-ricezione-ecco-qualche-numero_33109.html

    il tutto per far vedere per primi al bamboccio amico di turno o alla bambina che gli fa il filo che loro ce l’hanno gia’ piu’ lungo?

    chi vi DICE tutte ste cose negherebbe pure l’esistenza dei suoi genitori pur di difendere Apple, Padre Jobs e il superlativo e perfetto iPhone che usa per giocare coi mille mila giochini che magari scarica scarica crakkati dal web ( e nemmeno paga 3-4€ da App Store) ..

    quindi chi vi dice tutte ste boiate fingendo di non aver nessun problema per nn passare per fesso dopo aver regalato solo 740€ a Steve Jobs ..lasciatelo perdere ,ditegli sempre di si e se potete dategli anche il cupa cupa

  • # 38
    Sasa'
     scrive: 

    E dopo la richiesta di 3 ingegneri esperti in radiofrequenze(chissa perche’ proprio in questo momento di lamentele) ecco che apple un po alla volta ammette il problema

    http://www.apple.com/pr/library/2010/07/02appleletter.html

    Ammettono che il problema c’e anche con 3g e 3gs

    “As a reminder, if you are not fully satisfied, you can return your undamaged iPhone to any Apple Retail Store or the online Apple Store within 30 days of purchase for a full refund.”

    Promettono il rimborso entro 30 giorni dall’acquisto se non si e’ pienamente soddisfatti del prodotto.

    Si vede che le class action partite dall’america stanno servendo a qualcosa…… asd

  • # 39
    Disgustato
     scrive: 

    “Appunti digitali” così competenti nelle cose tecniche e così creduloni..

  • # 40
    Davide
     scrive: 

    Hai perfettamente ragione, BRAVO.

    Hai formalizzato nell’articolo quello che vado ripetendo sul forum da giorni ai vari smanettoni Android che “no ma vedi vai qui sul forum di xda, poi segui le istruzioni, rooti, scarichi, fai, e hai aggiornato”.

    Apple è un’altra cosa in questo, non c’è niente da fare.

  • # 41
    daniel
     scrive: 

    ciao a tutti !!!
    hahaha… bella quella dellamano finta :-D

    ho letto in un commento che il uno ha venduto il 3g e anche il 3gs per problemi di ricezzione :-D
    allora io devo ritenermi fortunato!!! il mio prende pure dove tanti altri cellulari non prendono (faccio parecchie escursioni in montagna ) l’unica cosa che fa schifo è il gps :-D pero che per problemi di ricezzione intendesse del GPS!!!
    comunuqe ho provato sto iphone 4…. delle macchie nel display non mi pareva di averle viste, ma il display era più scuro rispetto al mio (3g) pesa di più a tenerlo in mano ma non ha perso il segnale!!! era sempre a 5 tacche… forse sbagliavo qualcosa nel prenderlo? boh, io ho provato 2 o tre volte, fino a quando nn l’ha preso in mano la mia ragazza (con la mano sudaticcia) e voillà!! è scesa 1 e poi anche la seconda tacca!!! soluzione risolta ieri, è stato aggiunto il fix antenna della zagg. una pellicola invisibile e trasparente!!! e non ha più nemmeno un problema. se in un futuro avrò la possibilità di spendere 700€ lo prendo !! spero magari il 32 :-D
    per ora mi tengo il mio 3g che è una bomba lo stesso!!!

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.